Nelle scorse settimane piccole scosse, nella serata di martedì 18 agosto una scossa molto più forte, che ha creato panico nell’Alto Veneto. Un terremoto di magnitudo 3.7 della scala Richter è stato registrato alle 22.10. L’epicentro, a tre chilometri di profondità, tra Cavaso del Tomba e Alano di Piave (in provincia di Belluno). Molti cittadini impauriti hanno chiamato i vigili del fuoco. La scossa è stata sentita distintamente anche nelle zone di Castelfranco e Spresiano (Treviso) e nel Bassanese (Vicenza). Come spesso accade i social network hanno anticipato tutti, con i commenti di chi ha voluto portare la propria testimonianza. Alla scossa principale ne sono seguite altre di minore intensità nella notte e in mattinata. Tutte con epicentro nell’area tra le province di Treviso e Belluno. Nel mese di maggio il trevigiano fu interessato da una scossa con sciame sismico a Valdobbiadene. Non sono riportati danni né feriti


VAI ALLA PAGINA FACEBOOK DI VENETIANPOST E RESTA AGGIORNATO