Nella serata di ieri 16 novembre, verso le 20.30, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Vicenza intervenivano in via Carpaneda di Vicenza, ove era stata segnalata una rapina.
Sul posto i militari accertavano quanto avvenuto circa trenta minuti prima, allorquando tre soggetti a volto travisato, previa effrazione di una finestra al piano terra, erano penetrati all’interno dell’abitazione di una coppia di anziani, entrambi 90enni.
Nella circostanza i malviventi costringevano gli anziani a rimanere seduti, percuotendoli anche al volto ed alla testa affinché non reagissero e non gridassero.
Senza proferire alcuna parola, i malviventi rovistavano all’interno dei locali dell’abitazione, asportando la somma di € 350 in contanti e pochi ori, per un valore in via di quantificazione. Conclusa l’azione criminosa, durata alcuni minuti, i rapinatori si dileguavano. (continua)



La coppia a quel punto avvisava un figlio, il quale dopo aver raggiunto a casa i genitori, dava l’allarme al 112.
Le vittime riportavano alcune escoriazioni che venivano medicate al domicilio dal personale del 118 intervenuto, non rendendosi necessario il loro trasporto in ospedale.
Sul posto anche i carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Vicenza, che raccoglieva i primi elementi per avviare le indagini volte all’individuazione dei responsabili.