Magari stavolta Brunetta aveva ragione. Fatto sta che il politico veneto di Forza Italia è stato praticamente scaricato dal suo leader, Silvio Berlusconi. La sua colpa? aver attaccato Renzi. Aveva detto: “Renzi fannullone” e Berlusconi ha risposto umiliando Brunetta: “Non sono d’accordo, basta attacchi personali“, risponde Silvio Berlusconi. Con le sue parole e i suoi attacchi continui al Governo Brunetta infatti metterebbe a rischio il patto fra Berlusconi e Renzi che da un anno, di fatto, governano assieme. La reprimenda di Berlusconi arriva anche via Facebook: “Leggo un’ultima agenzia con dichiarazioni dell’onorevole Brunetta che, a suo dire, io condividerei. E’ esattamente il contrario. Non sono d’accordo sui giudizi espressi da Brunetta e neppure sulla sua abitudine di attaccare personalmente gli avversari politici. Chiedo a Brunetta di cambiare atteggiamento”. Perché Brunetta aveva dato del fannullone a Renzi? Perché il premier aveva annunciato di “aspettare il 20 di febbraio per fare i decreti legge fiscali che tutti gli italiani aspettano, perché stanno morendo di tasse”.
“Blocca il Parlamento per fare due riforme che io considero del tutto inutili, che comunque entreranno in vigore nel 2016 o nel 2018″, ha dichiarato Brunetta ed ha aggiunto: “non è il padrone del Parlamento. Non lo è nemmeno della sua maggioranza, che ha molti problemi. Renzi faccia il leader, se ne è capace”. Non solo, il politico veneziano avrebbe anche dichiarato che Berlusconi condivide questa sua tesi.
(Per essere aggiornato con VenetianPost clicca ‘mi piace’ qui sotto e condividi la pagina)


VEDI ANCHE: ALESSANDRA MORETTI AGGREDITA IN PASTICCERIA A VICENZA

(CONDIVIDI QUESTA PAGINA)