Preso di mira, martirizzato dai suoi studenti. La vicenda di un insegnante di Conegliano sta facendo discutere. Il prof è bersaglio quotidiano di lanci di palline di carta, insulti e sberleffi in classe durante le lezioni. A tal punto che è costretto a lasciare l’aula. Tutto documentato dai video degli smatphone degli studenti. Accade tutto a Conegliano alla fine dello scorso in una delle classi di un istituto superiore. La risposta della scuola ha dato in modo fermo: due studenti sono stati espulsi e mezza classe è stata sospesa. Intanto il video ha fatto il giro del web tanto da diventare virale. Nelle immagini gli studenti sono quasi tutti in piedi, ridono, urlano, mentre il professore scrive sul registro.

Uno di loro si gira verso la porta, per controllare che non entri qualcuno e poi, sghignazzando, lancia con forza una pallina di carta contro il professore. Un altro studente vicino al prof alza e abbassa un’asta di legno sopra la testa dell’insegnante che sta scrivendo sul registro. Alla fine si alza e abbandona sconfitto l’aula prendendo le sue cose. Gli studenti arrivano al punto di inseguirlo e svuotargli il cestino della carta addosso. Infine un ‘tutti a posto’ quando sta arrivando il preside. Come detto il video comincia a girare sui social, prima su facebook e su whatsapp. Saranno serviti i provvedimenti disciplinari.