cell
Per essere aggiornati sulle notizie e le curiosità del Triveneto iscriviti al gruppo “VENETO NOTIZIE”, oppure clicca ‘mi piace’ sulla pagina Facebook di VENETIANPOST



Una donna in Cina ha messo a punto un metodo ingegnoso, anche se moralmente discutibile, per aumentare il deposito per una casa, secondo un post sul forum che è andato virale in tutto il paese in questi ultimi giorni, diventando uno degli argomenti più discussi sui social media cinesi.
La storia, che la BBC dice di aver verificato, è emersa dal forum blogging Tian Ya Yi Du. Un utente del sito che di nome fa ‘Proud Qiaoba’ ha raccontato la storia di una collega di lavoro, conosciuta solo come ‘Xiaoli’, che ha raccolto circa £ 14.000 convincendo i suoi boyfriends – tutti e 20 di loro – ad ogni suo acquistare un iPhone 7.
La donna, dalla città di Shenzhen, nel sud della Cina, poi venduto i telefoni tramite il sito web Hui Shou Bao – alzando il prezzo a 115,010 yuan cinesi, che ha poi utilizzato come acconto per una casa in campagna. Un lavoro faticoso, oltre che ingegnoso, perché la donna ha dovuto coltivarsi ben 20 relazioni per raccogliere la cifra necessaria.
“Tutti in ufficio sta parlando di questa cosa”, ha scritto Proud Qiaoba chiedendosi cosa penseranno i suoi ragazzi ora che la notizia è diventata pubblica”.
Xiaoli non appartiene ad una famiglia ricca, sua mdre è una casalinga e suo padre è un lavoratore migrante, e lei è la figlia maggiore.

PER ESSERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK: VENETO NOTIZIE

La sua vicenda si è trasformata (nei social) nell’hashtag “20 cellulari per una casa” ed è diventata la prima tendenza sul social network Weibo, con più di 13 milioni di messaggi che hanno utilizzato il tag.
Mentre alcuni descrivono ‘Xiaoli’ come spudorata, molti lodano la sua intraprendenza.
La notizia sarebbe verificata dal blogger Ruhua Xianyu, che scrive per la BBC, che ha contattato Hui Shou Bao, che ha confermato di aver comprato 20 iPhone 7s da un client femminile all’inizio di quest’anno, pagando circa £ 700 per ciascuno di essi.
Quando la BBC ha chiesto di essere messa in contatto con la donna, un portavoce del sito ha dichiarato: “La sua vita giorno per giorno è stata colpita (dall’attenzione dei media locali) e lei non vuole che i mezzi di comunicazione continuino a parlare di questo storia, così lei ha rifiutato la richiesta di intervista”.