venetian post gratta e vinci

Altro che Isis e Medio Oriente, el Codacons gà dichiarà guèra a lo Stato Italian. El ga presentà ieri esposti in tute le procure italiane, venete comprese, sul zugo d’azardo. Questo dopo che sè sta difusi i dati su le tosicodipendenze. Insoma, se la gente se droga de zugo, va in giro a gràtare e non vinzere par le tabacherie e sputàna tuti i skei, la colpa saria del Governo che favorisse i zughi de azardo. I malà de zugo i sè pasà da 5.800 nel 2012 a 6.800 nel 2013. El Codacons chiede a la Magistratura de indagare per el reato de concorso in lesioni gravi. Roma ghe ne guadagna, contribuise a far malàre le persone senza corere ai ripari. Adiritura, l’associazion diffida Mateo Renzi che, fra un anuncio del casso e quel altro el gavaria paralizà le atività del Dipartimento Politiche Antidroga, che qualche mese fa gavea pensà de metere in piè el Piano de Azion Antidroga. Tuto sè andà in mona dopo che Renzi gà tegnù par elo la delega sul Dipartimento. Pecà che fra una ospitata e quel’altra el se ga dementegà de mandare avanti el progeto. Proprio par questo el Codacons chiede a tuti parlamentari di firmare la diffida contro Renzi. Bisognarà vedere chi che vole firmare, visto che pare che tuti gapia paura de lù e non i fa un casso perché i ga paura anca de la so ombra.