Finisce ad urla ed insulti e senza un accordo il confronto tra Alessandra Moretti (PD) e Jacopo Berti (Moviment 5 Stelle) candidati governatori alle elezioni venete del 31 maggio. I due si erano dati appuntamento a Limena per firmare un documento su tagli di stipendi e vitalizi in consiglio regionale. Dopo un breve braccio di ferro sul luogo della firma, Berti ha raggiunto la sede elettorale del Pd. Qui però la discussione si è spostata su quale documento da firmare, se quello elaborato dal candidato del M5S o quello redatto da Moretti. Alla fine, la firma è saltata.