Continuano a rincorrersi i sondaggi in vista delle elezioni regionali. Strada in salita, almeno in Veneto, per il il Pd di Matteo Renzi. Fino a qualche settimana fa, infatti, alcuni sondaggi davano la candidata vicentina in regione vicina a Luca Zaia. La Moretti sembrava aver approfittato dello strappo di Flavio Tosi. In base agli ultimi sondaggi, invece, la “renziana” ex bersaniana sarebbe staccata di molto. Secondo Ipr Marketing,infatti, Zaia avrebbe oltre 10 punti di vantaggio con il 44% dei consensi, la Moretti starebbe al 33 per cento. Secondo Tecné: Zaia sarebbe al 42,5% e la Moretti al 31%. Lo stesso Renzi, nei giorni scorsi, aveva lasciato intendere di non credere in una vittoria del PD in Veneto.


Intanto prosegue a colpi di scherma la campagna elettorale e stamane una stoccata alla Moretti l’ha data il candidato del Movimento 5 Stelle, il padovano Jacopo Berti. Nel corso della trasmissione rediofonica ‘Un giorno da pecora’ condotto da Claudio Sabelli Fioretti e Giorgio Lauro su Rai Radio2 il candidato grillino ha dichiarato: “Alessandra Moretti? È rigida nei miei confronti, è troppo algida e freddina per i miei gusti. Non è il mio tipo, a me le donne piacciono più calienti”. Non solo, ha poi continuato: “una volta l’ho invitata in un bel bar per offrirle una colazione e farle firmare un documento per dare un taglio ai costi della politica. Lei però non si è nemmeno presentata, e ci sono rimasto un po’ male. Allora ho deciso di andare io da lei (…) Non ha firmato la mia proposta, ha detto che io avrei dovuto firmare il suo documento, che era tutta un’altra cosa rispetto al mio, e ci ha dato anche dei pagliacci, perché noi del M5S restituiamo i soldi”. Alla fine Berti ha bevuto una birra in diretta con i conduttori, ovviamente una Moretti ed ha ironizzato: “La Moretti me la bevo con piacere. Metà ora e metà il 31 maggio?”.