Per essere aggiornati sulle notizie e le curiosità del Triveneto iscriviti al gruppo “VENETO NOTIZIE”, oppure clicca ‘mi piace’ sulla pagina Facebook di VENETIANPOST



  Prime dichiarazioni del ministro vicentino agli Affari Regionali e alle Autonomie, Erika Stefani (Lega), sulla quale si concentrano le aspettative di autonomia di Veneto e Lombardia, dopo il voto del 22 ottobre scorso. “Se si affossa l’autonomia salta il Governo, per noi è una partita fondamentale” -dichiara il neoministro- “Ci abbiamo messo la faccia – ricorda la parlamentare leghista – e abbiamo preteso fosse inserita nel ‘contratto’. Non vedo però per quale ragione dovrebbero mettersi di traverso: in Veneto e in Lombardia l’hanno sostenuta, perchè non dovrebbero farlo in Parlamento. E lo stesso si può dire di Forza Italia e del Pd.
   
Per essere aggiornati sulle notizie e le curiosità del Triveneto iscriviti al gruppo “VENETO NOTIZIE”, oppure clicca ‘mi piace’ sulla pagina Facebook di VENETIANPOST



Spero non vogliano tradire i loro elettori”. Sul rischio che la burocrazia possa frenare la realizzazione del progetto di maggior autonomia per le Regioni che hanno già visto una pre-intesa con lo Stato, Stefani risponde: “l’autonomia è una rivoluzione e non mi aspetto piaccia a tutti. Il percorso però è tracciato e non saranno cavilli o le manovre di Palazzo a fermare la volontà del popolo”. Stefani conferma l’intenzione “entro la legislatura, il presto possibile, di portare in Parlamento la legge con l’intesa tra Stato e la Regione”. (ANSA)