Fra le tante contraddizioni del dialetto veneto vi è anche questa. Come sempre la campagna offre migliaia di spunti. “Vièn dentro che te te scaldi fòra” (Vieni dentro che ti scaldi un po’, letteralmente: Vieni dentro che ti scaldi fuori. Le frasi di questo tipo sono molte. Per esempio: “Vièn quà va là”, “Buta zo e tirate su”. Diffusa in tutto il Veneto.