Per essere aggiornati sulle notizie e le curiosità del Triveneto iscriviti al gruppo “VENETO NOTIZIE”, oppure clicca ‘mi piace’ sulla pagina Facebook di VENETIANPOST



Non provvedere alla pulizia dopo che i propri cani hanno fatto i loro bisogni (anche la pipì), può costare carissimo. Come è accaduto a Torri del Benaco, dove i vigili urbani hanno elevato una salatissima sanzione ad un uomo di 44 anni i cui due cani avevano fatto pipì contro un cestino nelle vicinanze di un ristorante. E’ stato ritenuto colpevole di non aver pulito la sede stradale dopo che i suoi due cani di taglia media hanno urinato, sul lungolago Barbarani.

L’avvertimento, a dire il vero, era stato lanciato la scorsa estate, quando il Comune di Torri del Benaco emise un’ordinanza che al tempo fece molto discutere. Vi furono proteste di cittadini e a replica del primo cittadino. Nell’ordinanza si stabilisce che vi siano sanzioni per i padroni di cani che non puliscono l’urina lasciata dall’amico a quattro zampe. Non se ne parlò più fino a quando è stata applicata, vale a dire ieri.
PER ESSERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK: VENETO NOTIZIE




Per Lorenzo Croce, presidente di Aidaa (Associazione italiana difesa animali e ambiente), “siamo oltre il ridicolo, ci appelliamo al buon senso del prefetto perché faccia recedere il sindaco di Torri del Benaco da tali assurde ordinanze una volta per tutte. Se non ci fosse una persona che deve pagare quasi 160 euro di multa direi che tutto potrebbe concludersi con una grassa risata”.