Lignano devastata da bande di giovani stranieri. Ma per una volta non sono messi sotto accusa profughi o rom, bensì degli austriaci, giunti in migliaia nella località balneare friulana dalla Carinzia. L’occasione è il party delle Pentecoste. Un’occasione per abbandonarsi a eccessi alcolici e vandalismi di diverso tipo con feriti e persone colte da malore etilico. Risultato: Lignano devastata. L’episodio, di cui in Italia si parla pochissimo, ha avuto vasta eco nei media austriaci. Il principale quotidiano carinziano (Kleine Zeitung), ha dedicato due pagine alla notte delle devastazioni. Molto spazio anche nel Klagenfurt dell’Orf e nei telegiornali “Kärnten heute” e “Österreich heute”. Sono stati intervistati albergatori e testimoni. Uno dei tre poliziotti austriaci al seguito dell’orda parla di una ‘brutta situazione’. “I problemi principali -come riporta il Messaggero Veneto- erano i vandalismi, ma anche gli oggetti perduti sulla spiaggia, come telefonini, portafogli, borselli». Parla di sedie scagliate dal terzo piano sulle sottostanti auto in sosta, fiori sradicati dalle aiuole, specchietti retrovisori strappati dalle auto, estintori svuotati nei corridoi degli hotel. E pensare che Lignano si apprestava ad accogliere con entusiasmo la festa, il Pfingsten Beach Festival di Lignano Sabbiadoro, una tre giorni di musica e divertimento. Grazie a una programmazione artistica più ampia che prevede anche il concerto gratuito di Umberto Tozzi a Pineta nella serata di sabato 23 – le prenotazioni arrivano da varie regioni italiane, anche non propriamente limitrofe.


La Beach Arena di Sabbiadoro da venerdì 22 a domenica 24 ha visto in programmazione DJ set e concerti con Body&Soul, In Your Face Crew, Ambra Bass Culture e Mc Kriptomedic. Alla vigilia erano noti i probabili problemi di sicurezza, ma si era parlato di un fenomeno che negli anni andava lentamente affievolendosi, grazie anche a una campagna di sensibilizzazione che Lignano svolge in particolare sulla pagina Facebook così come su Twitter. “Keep calm and party with us” è l’invito che la località fa a questi giovani, ricordando loro il rispetto per la località e gli altri ospiti. Giovani che ricambiamo acclamando “Ligi-Ligi!”, vezzeggiativo per Lignano.