Per essere aggiornati sulle notizie e le curiosità del Triveneto iscriviti al gruppo “VENETO NOTIZIE”, oppure clicca ‘mi piace’ sulla pagina Facebook di VENETIANPOST



Il maltempo in Veneto, che nel corso della notte ha portato una lieve nevicata in montagna e anche in pianura, specie nell’area centro-settentrionale poi trasformata in pioggia, è accompagnato da un sensibile aumento delle minime, rispetto all’ondata di gelo che ha investito la regione nei giorni scorsi. Una possibile ripresa del fenomeno nevoso non è esclusa nel pomeriggio. La temperatura tornerà a calare nella notte prossima con previste gelate. In montagna, le temperature a fondovalle sono di 2-3 gradi sopra la norma. A Cortina la minima è stata di -6,8 gradi, mentre ad Asiago si è fermata a -3,8 gradi. Se a Belluno la minima è stata di -3 gradi, in pianura le temperature passano da -1 a Vicenza, zero a Verona, Treviso e Padova a +1 a Venezia e Rovigo.

LE PREVISIONI ARPAV
Evoluzione generale
Una saccatura in arrivo da nord-ovest porta sulla nostra regione molte nubi e un po’ di precipitazioni a inizio periodo, con neve fino a quote basse; da sabato ripresa della pressione al suolo malgrado l’alimentazione in quota di altra aria fredda dal nord Europa, con significativi rasserenamenti alternati a fasi nuvolose e rinforzi di vento da nord-est.
Il tempo oggi
venerdì 13
Previsioni per il pomeriggio/sera di oggi. Cielo molto nuvoloso o coperto, salvo possibili parziali schiarite un po’ più probabili dalla serata sulle zone settentrionali; venti moderati dai quadranti occidentali; precipitazioni sparse soprattutto sulle zone centro-orientali, con possibili locali rovesci; limite delle nevicate inizialmente a quote collinari, in abbassamento nel corso del pomeriggio a parte della pianura; gli eventuali ulteriori accumuli di neve al suolo saranno variabili, localmente fino a qualche cm; gelate diffuse dalla sera.

PER ESSERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK: VENETO NOTIZIE




Tempo previsto
sabato 14. Parzialmente nuvoloso, con ampie schiarite al mattino e addensamenti sparsi.
Precipitazioni. Assenti, salvo al più una probabilità nulla o molto bassa (0-5%) nelle prime ore sulle zone settentrionali di residui occasionali fenomeni, generalmente nevosi.
Temperature. Minime in diminuzione, con estese gelate durante le ore più fredde; le massime saranno stazionarie o in contenuto aumento.
Venti. Sulle zone pedemontane deboli di direzione variabile, a parte possibili occasionali episodi di Foehn fino a metà giornata; altrove dapprima moderati dai quadranti nord-occidentali per rinforzi più significativi sulle zone centro-meridionali, poi deboli di direzione variabile salvo moderati rinforzi da nord-est su costa e zone limitrofe.
Mare. Perlopiù poco mosso. 

domenica 15. Da parzialmente a poco nuvoloso, con schiarite più significative sulle zone pedemontane.
Precipitazioni. Assenti, salvo una probabilità nulla o molto bassa (0-5%) di sporadici modesti fenomeni sulle zone meridionali al mattino, eventualmente a carattere di debole pioggia o locale nevischio.
Temperature. Contenute variazioni di carattere locale delle minime, che saranno raggiunte perlopiù alla sera con gelate diffuse; le massime saranno stazionarie o in contenuto aumento.
Venti. Nord-orientali, tesi sulle zone costiere e perlopiù moderati altrove.
Mare. Nelle prime ore poco mosso e per il resto mosso, anche molto mosso dal pomeriggio il settore meridionale. 

Tendenza
lunedì 16. Cielo nelle prime ore sereno o poco nuvoloso, poi da poco a parzialmente nuvoloso; precipitazioni assenti; temperature in moderato calo, specie riguardo ai valori minimi; ventilazione nord-orientale, più significativa sulle zone costiere.
martedì 17. Cielo in prevalenza nuvoloso, comunque con scarsa probabilità di precipitazioni; le temperature minime subiranno un moderato aumento, le massime subiranno contenute variazioni di carattere locale; ventilazione nord-orientale, più significativa sulle zone costiere.