orlando
Per essere aggiornati sulle notizie e le curiosità del Triveneto iscriviti al gruppo “VENETO NOTIZIE”, oppure clicca ‘mi piace’ sulla pagina Facebook di VENETIANPOST



“Se i migranti rimangono in una sorta di terra di nessuno questo può creare insicurezza e anche potenzialmente un bacino per la criminalità ma al momento non abbiamo indicatori che ci dicano che i profughi siano gli autori dei reati”. Lo ha sostenuto a Mestre il ministro della Giustizia Andrea Orlando secondo il quale “in Italia abbiamo l’esigenza di avere per i profughi, come per gli immigrati economici, una certezza che individui esattamente qual’è il loro status e quindi li responsabilizzi”. Per il ministro ad oggi il binomio profughi-criminalità “esiste solo nelle valutazione di alcuni ma non ha riscontro nei dati reali”.
    Parlando del progetto inglese di una barriera a Calais Orlando ha sottolineato che “questa linea non deve passare”. “L’Italia sta lavorando in questo senso, è una battaglia che stiamo facendo in Europa. Se ci sono i muri – ha concluso – non c’è più l’Europa”.
PER ESSERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK: VENETO NOTIZIE