La notizia sta rimbalzando su tutti i media. Ieri mattina in una pasticceria di Vicenza l’eurodeputata del PD, Alessandra Moretti, candidata per il centrosinistra alle elezioni regionali se l’è vista proprio brutta. Un uomo, che già l’aveva apostrofata pesantemente in passato, l’ha presa di mira dopo averla incontrata al banco della pasticceria Bolzani di contrà XX Settembre a Vicenza, dove la politica vicentina si trovava per comprare delle frittelle. L’avrebbe aggredita -secondo quanto riporta Tviweb- verbalmente (per l’ennesima volta) dicendole: «imbecille, «fate tutti schifo» e «vergognati». L’eurodeputata ha così deciso di chiamare gli agenti di polizia locale. Tutto è accaduto mentre la Moretti stava ordinando delle frittelle. Nel locale anche un 45enne che già prima di Natale, sempre da Bolzani, l’aveva insultata. Secondo la testimonianza della Moretti si sarebbe avvicinato con fare intimidatorio e poi avrebbbe iniziato a scagliarle addosso insulti di vario genere: «Voi politici fate schifo, dovete andarvene tutti a casa»; «Sei un´imbecille, vergognati»; «Siete tutti dei ladri». Si sente minacciata, nel locale pieno di clienti.
La titolare Cinzia Bolzani la difende rivolgendosi al contestatore: «Non si permetta, questo è un locale pubblico». L’uomo non avrebbe desistito ed avrebbe continuato con: «Siamo noi che ti paghiamo, vai a lavorare invece di stare qui a bere il caffè». La Moretti allora chiama la Polizia Locale dicendo: «Ora chiamo i vigili, se vuole ripeta quello che mi ha detto davanti a loro». «Chiami pure – avrebbe risposto l’uomo -, io sono qua». L’uomo sparisce però prima dell’arrivo dei vigili ma sarebbe stato identificato. Rischia ora la denuncia per ingiurie. A infastidire la candidata alle regionali non sarebbero stati gli insulti ma il tono con il quale sono stati espressi, molto aggressivo, insistente… e il fatto che non fosse il primo episodio.