In tutto il Veneto l’estate sarà un via vai di artisti internazionali con Padova e Verona che diventeranno delle piccole capitali europee della musica rock e non solo. Molto ricco il calendario dei concerti previsti nelle due città venete. Si comincia il 4 giugno con i Wind Music Award all’Arena di Verona. L’11 giugno sempre all’Arena i Kiss. Il 26 giugno allo Sherwood di Padova i Subsonica. Il 30 giugno concerto di Jovanotti a Padova. Il 1° luglio sempre allo Sherwood sarà la volta di Carmen Consoli. Tornando a Verona Tiziano Ferro sarà all’arena il 7 luglio. Per l’Hydrogen a Piazzola sul Brenta Noel Gallagher (8/7). Il 6 luglio sarà la volta degli Spandau Ballet all’Arena. Il 12 e 13 luglio di Vasco Rossi. Ancora Hydrogen a Piazzola Ben Harper (17/7), Mark Knopfler (18/), Anastacia (25/7), Lenny Kravitz (29/7). Il 12 settembre sarà di scena Morricone all’Arena. Il 14 David Gilmour e poi Ramazzotti (16-17) e Volo (21).


LA STAGIONE LIRICA DELL’ARENA. Come ogni anno torna il Festival lirico dell’Arena di Verona, arrivato alla 93 esima edizione, in scena dal 19 giugno al 6 settembre con 54 serate di spettacolo. In programma 6 titoli d’Opera – Nabucco, Aida, Tosca, Don Giovanni, Il Barbiere di Siviglia e Roméo et Juliette – 2 imperdibili Gala e il grande ritorno di Carmina Burana.
Il 19 giugno inaugura il Festival 2015 un titolo molto apprezzato dal pubblico dell’Arena di Verona, soprattutto per l’imponenza delle sue scene e per le numerose masse artistiche che affollano il palcoscenico più grande del mondo: Nabucco di Giuseppe Verdi, proposto per 14 serate secondo la regia ideata nel 1991 da Gianfranco de Bosio, con le scene di Rinaldo Olivieri. Torna in Arena a dirigere le prime rappresentazioni Riccardo Frizza, a cui subentra la bacchetta di Julian Kovatchev. Repliche: 25 giugno – 3, 9, 15, 18, 23 luglio – 13, 18, 22, 26, 29 agosto – 1, 5 settembre.
La sera successiva, dal 20 giugno, è in scena con 18 rappresentazioni l’opera «regina» dell’Arena di Verona, Aida, nell’imponente allestimento di Franco Zeffirelli, arricchito dai costumi di Anna Anni. Tre bacchette di altissimo livello si succedono sul podio del capolavoro verdiano: Andrea Battistoni, Omer Meir Wellber e Daniel Oren. Repliche: 27 giugno – 5, 7, 12, 14, 19, 25, 31 luglio – 9, 11, 15, 19, 23, 27, 30 agosto – 2, 6 settembre.
Terzo titolo in cartellone per 6 serate a partire dal 26 giugno, Tosca di Giacomo Puccini viene proposta nello scenografico allestimento del 2006 di Hugo de Ana, che ne ha curato regia, scene, costumi e luci. Dirige tutte le rappresentazioni in programma Julian Kovatchev. Repliche: 8, 11, 16 luglio – 6, 14 agosto.
Segue dal 4 luglio per 5 recite Don Giovanni di Wolfgang Amadeus Mozart, nella curata messa in scena di Franco Zeffirelli che ha inaugurato il Festival lirico 2012, con i costumi di Maurizio Millenotti, la coreografia di Maria Grazia Garofoli e le luci di Paolo Mazzon. Debutta sul podio dell’Arena Stefano Montanari, dopo gli straordinari successi riscossi nei teatri di tutto il mondo nel repertorio barocco. Repliche: 10, 17, 30 luglio – 12 agosto.
In scena dal 1 agosto, per 5 serate Il Barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini trasforma l’anfiteatro romano nel grande giardino ideato da Hugo de Ana nel 2007, arricchito dalle divertenti coreografie di Leda Lojodice e caratterizzato dalle suggestive e gigantesche rose che contraddistinguono il Museo dell’Opera AMO a Palazzo Forti. Per questo titolo vediamo l’esordio in Arena di un altro giovane promettente direttore d’orchestra, Giacomo Sagripanti. Repliche: 7, 20, 28 agosto – 4 settembre.
Dall’8 agosto si conferma per 3 date l’immancabile Roméo et Juliette di Charles Gounod nella messa in scena un po’ medievale e un po’ rock di Francesco Micheli, allestimento giunto alla sua quinta stagione consecutiva, con la scenografia di Edoardo Sanchi, i costumi di Silvia Aymonino, la coreografia di Nikos Lagousakos, le luci di Paolo Mazzon. Direttore Daniel Oren. Repliche: 21 agosto – 3 settembre.
Il cartellone vede impegnati Orchestra, Coro, Corpo di ballo e Tecnici della Fondazione Arena di Verona, insieme ai numerosi mimi e Tra le serate speciali che Fondazione Arena sta preparando per il suo pubblico, oltre a due Gala d’eccezione in programma il 22 e il 24 luglio, tornano il 25 agosto i Carmina Burana di Carl Orff, il grande affresco musicale di poesia medievale che lo scorso anno ha riscosso enorme successo risuonando per la prima volta tra le antiche pietre dell’Arena di Verona.
Per l’edizione 2015 del Festival lirico si riconfermano gli orari d’inizio delle rappresentazioni: alle ore 21.00 nei mesi di giugno e luglio, alle ore 20.45 in agosto e settembre, mentre le serate speciali partiranno alle ore 22.  Fino al 24 dicembre 2014 i biglietti per il Festival lirico 2015 sono in vendita a prezzo speciale, da € 12,00 a € 208,00.