Per essere aggiornati sulle notizie e le curiosità del Triveneto iscriviti al gruppo “VENETO NOTIZIE”, oppure clicca ‘mi piace’ sulla pagina Facebook di VENETIANPOST



Finisce nei guai la figlia di Renzo Rosso, Luna Rosso, di 19 anni. La giovane è stata fermata a bordo di un’auto a Quarto D’Altino lo scorso 28 maggio alle 22.30 da una pattuglia della Polstrada. Con lei un 44enne pregiudicato veneziano alla guida, un 56enne anch’egli veneziano come passeggero e un’amica di 17 anni. La notizia è stata riportata nell’edizione odierna del Mattino di Padova ed è subito rimbalzata nel web perché protagonista è la figlia del ‘re del casual’ Renzo Rosso, originario di Brugine ma bassanese d’adozione.
Secondo quanto riporta il quotidiano padovano la 19enne ha attirato l’attenzione degli agenti perché si sarebbe trovata in uno stato di particolare alterazione, “bocca impastata, le pupille dilatate e un atteggiamento ‘sopra le righe’” scrivono nel Mattino.

PER ESSERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK: VENETO NOTIZIE




Quando le è stato chiesto di aprire la borsetta avrebbe consegnato una pochette di pelle nera che conteneva 7 confezioni contenenti una polvere di sospetta ketamina (un peso singolo dai 0.434 ai 0.870 grammi lordi); 4 pasticche di sospetta ecstasy e ancora un involucro in cellophane con presunti cristalli di Mdma, una droga sintetica (metanfetamine); un involucro con sospetta Lsd (0.222 grammi lordi) oltre a 3 cannule per inalazione di polveri e 465 euro in contanti.
E’ stata quindi denunciata in base all’articolo 73 del Testo unico 309 del 1990, la normativa che disciplina la materia relativa alle sostanze stupefacenti. La droga è stata sequestrata.
Le due ragazze avrebbero dichiarato di conoscere i due uomini e di aver trascorso il pomeriggio ad un rave party nel locale “Maison Musique” ad Annone Veneto. Avrebbero chiesto ai due uomini un passaggio fino alla stazione di Mestre.