banda bmw



Una storia già letta ed una paura già vissuta a Nord est. La banda Bmw torna a colpire, questa volta nel Pordenonese. Quattro malviventi hanno tentato un colpo a Prata, ma sono stati sorpresi e sono fuggiti, fortunatamente senza bottino. Verso l’una di notte fra martedì e mercoledì hanno tentato il colpo nella villetta di Gilberto Pivetta, bancario in pensione, che vive in via Gere di Prata con moglie e due figli. Hanno scavalcato la recinzione della villetta ma uno dei famigliari si è accorto degli strani movimenti. E’ scattata quindi la segnalazione e la scena è stata ripresa dalle videocamere posizionate all’esterno della casa.
Si ipotizza che sia lo stessa che qualche settimana fa terrorizzò l’intero Nord Est, soprattutto il Bassanese e il Trevigiano, a bordo di una Bmw gialla. Se sono gli stessi (vi sarebbero analogie con i colpi passati, compreso uno del 30 marzo), questa volta hanno utilizzato una Bmw 330 rubata la notte precedente ad Abano Terme, nel Padovano.

Appena l’auto è stata segnalata (la targa indicava auto rubata) sono fuggiti raggiungendo i 200 km/h e imboccando la Pordenone-Oderzo e fanno perdere le tracce a Ponte di Piave. Non sono state presentate denunce di furto ma l’allarme si diffonde sui social. Non c’è stata, tuttavia, nessuna sparatoria, come qualcuno ha scritto su Facebook. Il quotidiano Il Gazzettino ha pubblicato le foto della banda riprese da una telecamera di sicurezza della villetta di Prata dove hanno tentato il colpo.

PER ESSERE AGGIORNATO ADERISCI AL GRUPPO FACEBOOK “NOTIZIE VENETE CURIOSE” OPPURE VAI ALLA PAGINA FACEBOOK DI VENETIANPOST