I carabinieri avrebbero individuato uno dei rapinatori che assaltarono la gioielleria di Nanto lo scorso 3 febbraio. La rapina alla gioielleria Zancan scosse l’Italia e Graziano Stacchio, il benzinaio vicentino che sparò ad un rapinatore uccidendolo divenne un simbolo per molti italiani. Fondamentale nelle indagini sarebbe stato il contributo dei Ris di Parma. In quell’occasione, lo ricordiamo, venne ucciso un giostraio 41 enne residente in provincia di Treviso, Albano Cassol. L’altro componente della banda individuato (ma il condizionale è d’obbligo) sarebbe un giostraio di mezza età del Padovano che, assieme a Cassol sarebbe rimasto all’esterno della gioielleria a fare da palo. Le indagini proseguono per giungere all’identificazione degli altri tre banditi che parteciparono al colpo.


VAI ALLA PAGINA FACEBOOK DI VENETIANPOST E RESTA AGGIORNATO