La provocazione, le adesioni in massa, il clamore nazionale, l’allarme delle forze dell’ordine e il dietrofront degli organizzatori. Si sta apparentemente sgonfiando il fenomeno mediatico che ha portato Rovigo su tutte le prime pagine nazionali dopo che un gruppo di ragazzi aveva lanciato la proposta di un capodanno alternativo all’autogrill di Rovigo. In pochi giorni vi sono state 20mila adesioni (finora) e 48mila persone interessate a partecipare. Questo significa che, se anche il 10 per cento di coloro che hanno dato la propria adesione partecipassero, all’autogrill di Rovigo andrebbe in scena l’evento mondano più popolato del Nordest. Immaginate 2000 persone in un piazzale, che hanno evitato feste in discoteca e che brindano lungo la Padova-Bologna con i Tir che sfrecciano a pochi metri, con l’interesse della stampa concentrato sull’improbabile luogo.

Come detto, dopo un summit nella questura di Rovigo, una delle promotrici dell’evento più originale del 2016, Giorgia Furlanetto, ha scritto un post su Facebook nel quale, sottolineando «i timori delle autorità legate ai problemi di ordine pubblico che potrebbero derivare dalla massiccia presenza di persone in un luogo non deputato a ospitare una folla così grande», rivolge a tutti il consiglio di «trovare un altro evento spassosamente sfigato e abbandonare l’idea di venire in massa a respirar nebbia». “Vorrei rassicurarvi su un punto”, ha scritto in un post. “Nessuna volante è venuta a prelevarci per portarci in Questura. Sarebbe stato fichissimo girare per Rovigo con la super sirena blu, accusati di diffusione di sfigatissime idee per Capodanno ai sensi dell’art. 457 del Codice Penale di Paperopoli”. E ha poi concluso: “Come già chiarito in altro post, in Questura ci siamo andati per la conferenza stampa. Ciò premesso, mi par doveroso far comunque i miei migliori auguri di buone feste e felice anno nuovo al personale Autogrill di Rovigo, ai giornalisti (nonostante le foto orribili scattate) e ovviamente a tutti voi, al partito del Camogli che attualmente ha la maggioranza in Parlamento, a quello dell’Apollo e ai fan della Rustichella, rimasti fuori dalla Camera per mancato raggiungimento della soglia di sbarramento. Un abbraccio (istituzionalissimo) anche alle Forze dell’Ordine”. E in chiusura: “E’ stato bello finché è durato”. Aprendo la pagina dedicata all’evento si legge:
ADIGE EST: CI AMANO O CI DETESTANO?
Prima che 43.000 persone lo rendessero l’Autogrill più conosciuto d’Italia, l’Adige- Est di Rovigo non se lo cagava di striscio nessuno. E un motivo c’era. Diventato improvvisamente il locale più cool dello stivale, pare che abbiano concluso nel pomeriggio l’accordo con Gabry Ponte per gli apericena del venerdi.
Non temete che si sian montati la testa! Il fatto di essere oramai leggenda non li ha di certo ammorbiditi e la cortesia rimane quella a cui siamo abituati e per cui oramai li amiamo. Semplicemente adorabili, insn’t it? Emoticon heart Che dire della dolcissima Debora quando nel suo epic comment mi ha definito vergognosamente stupida? E non è stato forse altrettanto coccolo quel tizio che,corso in sua difesa, ha provato a farci venir la caccarella a tutti 43 mila dicendo che adesso va a far la spia alla Polizia Postale e che se ne fotte se non è figlio di Maria? Ancora qui che mi trema il culo!
Ma la vera specialità del locale è la cortesia al bancone. E’ tuttavia altamente probabile che il far sentire gli avventori non graditi sia una strategia di marketing sperimentale. Questa l’impressione di questa serata (ma è probabile che sia stata solo una serata storta e che in genere siano dei gran simpaticoni). Ancora non so se la cosa più spiacevole sia stata il constatare che non c’era manco un Camogli o il sentire il barista che da dietro il bancone sputava adorabilmente merda sul mio conto. Una valanga, mica una badilata.
Non se l’aspettava che qualcuno gli dicesse “C’est moi! Je suis Giorgià!”, ma ho apprezzato la coerenza nel continuare ad insultarmi pubblicamente anche una volta compreso che ero lì davanti a lui. E’ il mio Rustichello del cuore, il maschio da bancone che un pò tutte vorremmo. E sappiate che non ha indietreggiato di un passo manco quando il camionista di turno ha cercato di stemperare gli animi e farlo un pò ragionare. Virile, sanguigno, ma anche estremamente acuto nel farmi notare, incazzatissimo, che 19 mila persone nel parcheggio non ci stanno. Sia chiaro che negli ultimi tempi trovare qualcuno di sveglio è cosa assai rara, quindi fosse mai che un giorno torno single, io con sto uomo vorrei averci una chance.
Siamo stati lì non più di una ventina di minuti. Giusto il tempo per “non” prendere il Camogli (assente non giustificato) e farmi insultare per benino.
Nel frattempo 4-5 macchine di ragazzi si son fermati. Qualcuno, parlando del Capodanno Alternativo l’ho visto farsi un selfie e probabilmente lo pubblicherà nella pagina.
Tutto questo per dirvi che domani sera non solo non ci sarà alcun evento, nessun intrattenimento, ma soprattutto che dovrete accettare il fatto che laggiù, qualcuno,è incazzato marcio. E per ricordarvi che il locale era stato scelto come location per un Capodanno sfigatissimo tra quattro pirla.
Quintali di pubblicità ad un locale che ci disprezza tutti settantamila. L’unico ad amarci deve essere il Direttore, al quale evidentemente questo can-can mediatico non deve aver disturbato molto, tutt’altro, non essendosi mai sprecato per fermare il fenomeno. Son però rimasta profondamente ferita quando il barista mi ha riferito che domani sera il direttore non ci sarà. Mi aveva invitata personalmente per farci gli auguri quando ci siamo sentiti al telefono …e adesso mi tira sto pacco? Vatti a fidar degli uomini!!
Fate i bravi e non fatemi arrabbiare il barista. E sia chiaro che se qualcuno s’azzarda a fare il mona ho già chiamato dei camionisti rumeni per mettervi tutti in riga. Siamo Autogrillatori, mica un popolo di coglioni! Chiaro?
Ps: ma il prossimo anno Autogrill S.p.a ce lo farà un panino ignorante per il Capodanno 2017?”

Un doveroso dietrofront, ma… ci si chiede… basterà? Se i rodigini decidessero comunque di fare un giro, anche per curiosità, che cosa accadrebbe? Staremo a vedere… mancano poche ore. Intanto l’attenzione di tutti è concentrata sul Polesine.

PER ESSERE AGGIORNATO ADERISCI AL GRUPPO FACEBOOK “NOTIZIE VENETE CURIOSE” OPPURE VAI ALLA PAGINA FACEBOOK DI VENETIANPOST E RESTA AGGIORNATO