STACCHIO L’EROE. MA FINO A QUANDO?

STACCHIO L’EROE. MA FINO A QUANDO?

Tutti in coda per fare benzina da Graziano Stacchio. Continua la mobilitazione nell’intero Paese per esprimere vicinanza a quello che è considerato ormai un eroe. Sabato pomeriggio la visita di Giorgia Meloni, lunedì quella del segretario della Lega Nord Salvini. Decine di collegamenti radio e TV con le maggiori testate italiane. Contributi, collette, raccolta firme in suo favore. E lui si presta bene, per il suo carattere… Un buon uomo. Se lo andate a trovare lo capirete, non si nega a nessuno e soprattutto appare chiaro che non intende fare della sua esperienza un business. Ma chi vuole farne un business e soprattutto quanto durerà il fenomeno Stacchio? E’ chiara e palpabile l’indignazione dei cittadini, soprattutto dei suoi concittadini. Ma fino a quando sarà così? quando calerà il sipario? soprattutto, chi si ricorderà degli appelli alla sicurezza? chi vorrà fare qualcosa di concreto per affrontare il problema dei furti e delle rapine? E’ evidente che delinquenti e banditi di ogni sorta hanno capito che l’Italia è un Paese dei balocchi. Le forze dell’ordine sono costantemente impegnate a identificare, arrestare, denunciare delinquenti a piede libero. Ma è altrettanto vero che gli stessi delinquenti sono fuori dopo poco, vanificando il lavoro di Polizia, Carabinieri, Polizie Locali. I delinquenti pagano volentieri lo scotto di una denuncia o di qualche ora in carcere in cambio dei soldi e della refurtiva che ottengono visitando case, negozi, facendo esplodere bancomat, aggredendo anziane. Un furto in gioielleria può portare, come già accaduto mesi fa alla gioielleria Zancan di Ponte di Nanto, anche un milione di euro, una cifra che un normale cittadino vede in 20 anni di lavoro (se ce l’ha). Per i banditi il rischio vale la candela. Quando mai si riescono a trovare così facilmente risorse? Soprattutto quale prospettiva hanno di espiare una pena?

Nell’intero dibattito attorno alla figura di Stacchio c’è un grande assente, il Governo. Non è arrivato l’interesse e l’impegno diretto, chiaro e deciso di alcun esponente politico alla guida del Paese per rendere certa la pena, forse l’unica vera cosa che chiedono i cittadini. Diversi esponenti del governo hanno manifestato la loro vicinanza a Stacchio, con un certo evidente fastidio espresso da chi si trova a costretto ad appoggiare una causa perché lo dettano gli avvenimenti. E’ evidente che non c’è nessun impegno dichiarato a dare certezza della pena. Anzi, si parla di necessità di svuotare le carceri perché sovraffollate. Si parla di depenalizzare una serie di piccoli reati. Piccoli reati che rappresentano un pesante danno per un cittadino medio. La cecità è completa e l’impressione è che fra un po’ Stacchio cadrà nel dimenticatoio, superato dai dibattiti sulla legge elettorale, dalle elezioni regionali e comunali che si avvicinano, dalla spending review e dall’incombenza dell’Isis.

Venetian