Per essere aggiornati sulle notizie e le curiosità del Triveneto iscriviti al gruppo “VENETO NOTIZIE”, oppure clicca ‘mi piace’ sulla pagina Facebook di VENETIANPOST



SVIZZERA  
6 marzo 2017 – Svizzera – Forte scossa di terremoto (magnitudo 4.6) lunedì sera poco dopo le 21 in Svizzera, fra la località Spiringen e l’Ortstock. L’evento sismico, ad una profondità di soli 5 km è stato chiaramente avvertito dalla popolazione. Ha provocato danni nel Canton Svitto e nel Canton Glarona. Alcuni ufficiali della polizia segnalano crolli a Glarona. Tanta paura a Zurigo, dove però non sono segnalati danni.
In passato la Svizzera è stata colpita da terremoti, anche molto più forti. Uno dei terremoti più forti colpì Churwalden il 3 settembre del 1295, nel cantone dei Grigioni. La magnitudo di quel sisma, uno dei più forti della storia sismica della Svizzera (6.2 secondo ricostruzioni posteriori).
Eventi sismici di intensità superiore a 6.0 si sono verificati quasi ogni secolo nella zona svizzera alpina. Il più devastante fu però quello di Basilea del 18 ottobre 1356, in un’area situata a nord dell’arco alpino. Il sisma più forte avvenuto in Svizzera recentemente è invece il terremoto di Sierre (M 5.8) del 25 gennaio 1946, nel canton Vallese.

La Svizzera, come tutta la catena alpina, è zona sismica anche se non soggetta a scosse distruttive. Dipende dalla nascita stessa delle Alpi, provocata dalle spinte nel corso di decine di milioni di anni della placca africana che si sposta verso nord e viene a contatto con quella europea.

——————————°———————————————

– Nel giro di pochi giorni la provincia di Firenze è stata interessata da due eventi sismici di un certo rilievo. Epicentro, in entrambi i casi, il Comune di Castelfiorentino. Alle ore 11.47 del 1° novembre scossa di magnitudo 3.1 ad una profondità di 7,5 km, chiaramente avvertita dalla popolazione. Lo scorso 25 ottobre vi era stata una scossa di 3.9 di magnitudo, poco distante dalla località Pesciola. Anche in quel caso il sisma era stato avvertito nettamente dalla popolazione. Fortunatamente non sono segnalati danni o feriti. Per quanto percepibile, l’intensità del sisma è modesta rispetto al limite di pericolosità. Generalmente gli eventi sismici sopra i 4 gradi della scala Richter possono provocare danni (vedi qui).

 

(Nell’elenco non sono presenti i tragici eventi sismici relativi a Marche Umbria e Lazio degli ultimi giorni, sui quali esiste già un’estesa e dettagliata informazione)

SVIZZERA-ITALIA – Violenta scossa di terremoto al confine fra Italia e Svizzera lunedì 24 ottobre alle 16.44. L’evento sismico è stato rilevato nei pressi di Leukerbad ad una profondità di 7,5 km ed ha avuto una intensità di 3,8 gradi della scala richter. Si tratta di un’intensità piuttosto inusuale per l’area in questione. La località termale di Leukerbad si trova nelle Alpi svizzere a pochi kilometri dal confine italiano (Domodossola). E’ stata chiaramente avvertita nel Nord del Piemonte e in Valle D’Aosta. Non sono segnalati danni o feriti

CATANIA. Una serie di scosse di terremoto di diversa intensità sono state avvertite in provincia di Catania, nella zona di Sant’Alfio (pendici dell’Etna), domenica 25 settembre. La prima alle 6.53 di intensità 2.4 ad una profondità di 7,6 km. Ne sono seguite almeno 1o di intensità uguale o superiore a 2.0 gradi della scala Richter e molte altre di intensità minore. La più intensa alle 10.42 sempre a Sant’Alfio (3.0), avvertita chiaramente dalla popolazione. Non sono segnalati danni.

GIMIGLIANO (CALABRIA). Scossa di terremoto di media intensità a Gimigliano in provincia di Catanzaro alle 18.48. L’evento sismico (ad una profondità di 26,9 km) è stato nettamente avvertito in una vasta area. Non son segnalati danni né feriti per ora.

CARAVAGGIO (BERGAMO). Sabato 10 settembre 2016. Una forte scossa di terremoto è stata avvertita in Lombardia nel tardo pomeriggio, alle ore 17.13 con epicentro a Caravaggio in provincia di Bergamo. L’intensità è stata di 3.3 gradi della scala Richter ad una profondità di 31 km circa. Nonostante l’evento sismico sia stato percepito nell’area attorno a Caravaggio non è segnalato alcun danno.

PROVINCIA DI CUNEO E REZZOAGLIO (GE). Giovedì 8 settembre. Scossa di terremoto di intensità 2.3  alle ore 17.47 in provincia di Cuneo (Pradleves). L’evento sismico a 9,2 km di profondità è stato avvertito da pochi e non ha causato danni.

Alle 19.16 scossa di terremoto di lieve entità anche a Rezzoaglio (Genova) nella frazione di Vicomezzano, di intensità 1.5 e ad una profondità di 10 km. In entrambi i casi, vista la lieve entità del sisma, non vi è alcun danno.

BEDONIA (PARMA). Venerdì 2 settembre 2016. Una forte scossa di terremoto è stata avvertita nel territorio di Bedonia, Comune in provincia di Parma alle ore 19.01. L’evento sismico (di intensità pari a 3.1 gradi della scala Richter) , ad una profondità di 7.3 km, è durato 33 secondi ed è stato avvertito nettamente dalla popolazione. Nessun danno o ferito segnalati.

(ALESSANDRIA-GENOVA) Venerdì 2 settembre 2016. Una scossa di terremoto è stata avvertita in provincia di Alessandria, ai confini con la Liguria, nel territorio del Comune di Ponzone alle ore 11.16.  L’evento sismico, di intensità pari a 2.0 gradi della scala Richter, ha avuto luogo a 7.6 km di profondità (quindi relativamente superficiale) ed è durato 19 secondi. Solo sabato scorso, pochi kilometri ad Est (in provincia di Genova, vi era stata un’altra scossa di intensità pari a 2.0). Vista la modesta entità della scossa non è segnalato alcun danno.

(ISCHIA) Mercoledì 31 agosto 2016. Una scossa di terremoto è stata avvertita in provincia di Napoli alle ore 20.11. L’epicentro è stato localizzato a Casamicciola Terme nell’isola di Ischia ad una profondità di soli 2 km. L’evento sismico, di modeste dimensioni, è stato appena avvertito dalla popolazione. L’intensità è stata di 2.3 gradi della scala Richter. Non è segnalato alcun danno.

(GENOVA) 27 agosto 2016. Una scossa di terremoto di intensità 2.0 della scala Richter è stata avvertita in provincia di Genova sabato sera alle 20.38. L’evento sismico, di modesta entità, ha avuto una durata di 16 secondi ed ha avuto epicentro fra Rezzoaglio, Ascona, Orezzoli e Rovegno (provincia di Genova) ad una profondità di 6,8 km.
Nessun ferito e nessun danno segnalato. Martedì una scossa di intensità 2.3 aveva interessato la zona di Berceto (Parma), qualche chilometro ad Est della zona in cui è avvenuto l’odierno evento sismico.
PER ESSERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK: VENETO NOTIZIE