Un autentico talento. Difficile non rimanere stregati dalla voce e dagli occhi di questa cantante di soli 18 anni che ha gareggiato nel talent show Amici, arrivando fino al serale e poi alla semifinale, prima di essere eliminata (continua…)

Difficile anche capire come una tale bravura, preparazione e personalità non venga riconosciuta e portata, se non alla vittoria, almeno alla fase finale. Tish è una goriziana di origine serba, conosce 5 lingue e ha studiato 5 strumenti. La sua voce inconfondibile, con incredibili bassi e una capacità magica di modulare ha subito colpito al cuore milioni di spettatori. Non tutti però, perché molti non comprendono la qualità e le potenzialità di un prodotto che gli viene presentato.

Purtroppo lo show si regge sul televoto e non tutti possono cogliere il valore dei talenti. Passa Giordana, messa durante il talent quasi sempre in competizione con Tish. Ma per chi segue e conosce la musica, la competizione risulta quasi offensiva per la stessa Tish. Siamo ad un altro livello, Tish è proprio su un altro piano. Sarebbe come paragonare una bicicletta ad un aliante, una normale bevanda con un vino pregiato, invecchiato e pieno di sapori. Entrambi si bevono… ma bere il vino è un privilegio. Rudy Zerbi l’ha capito, come l’ha capito Stash. (continua…)

Ma al di là di Giordana o del buono e simpatico Alberto dalla potente voce opera-sounding, che faranno la loro strada, Tish è stato davvero qualcosa di grande ed inaspettato.

Tish canta e non urla, modula e non spara la voce un tanto al chilo, interpreta e non recita sempre lo stesso copione noioso, è originale e non è stata creata per la famigerata casalinga di Voghera che guarda i pacchi su Rai1 o i Cesaroni. Tish è istrionica e sa confrontarsi con parametri musicali internazionali ed universali e non recita sempre la stessa parte della donna “che ha vissuto e sofferto come se avesse 95 anni e come se avesse sofferto solo lei”.

Purtroppo il talent ha perso uno dei pochi talenti che aveva, ma speriamo che Tish sia ora consegnata al nostro sistema musicale, che ha davvero bisogno di novità di questo tipo.

Con lo studio della musica ha saputo trasformare le sue doti canore in qualcosa di assolutamente originale. E’ stata ed è la migliore. Punto. Anzi: due punti, proprio come quelli che decorano il suo bellissimo viso. Grazie Tish

(kagliostro@hotmail.com – facebook Paulo Usi)