elderly woman at computer



Non solo gli adolescenti rischiano contattando persone in chat. Un’incredibile vicenda ha visto come protagonista una sessantenne che risiede nel Montebellunese in provincia di Treviso. Aveva conosciuto un uomo in chat. Si erano scambiati dei messaggi. Si erano piaciuti ed hanno deciso di incontrarsi. Al primo incontro l’uomo si è però rivelato ben diverso dal corteggiatore telematico. Ha portato la donna in un luogo isolato le ha strappato i vestiti e l’ha stuprata. Dopodiché l’ha riaccompagnata verso l’auto, si è fermato in un bar tabaccheria, ha acquistato un gratta e vinci e si è intascato 200 euro prima di lasciarla andare. Una storia angosciante. La donna ha avuto il sangue freddo di annotarsi il numero di targa e si è rivolta ai carabinieri. In poco tempo i militari sono risaliti al proprietario, identificandolo. Il presunto aggressore dovrà quindi affrontare un processo. La donna si è costituita parte civile e chiederà un risarcimento del danno.

 

PER ESSERE AGGIORNATO ADERISCI AL GRUPPO FACEBOOK “NOTIZIE VENETE CURIOSE” OPPURE VAI ALLA PAGINA FACEBOOK DI VENETIANPOST E RESTA AGGIORNATO