mucca venetianpost valdobbiadene

La crisi porta anche a questo. In mancanza di liquidità si cerca di pagare con quello che si ha. E’ quello che ha cercato di fare un uomo di Valdobbiadene (Treviso), Cesare De Stefani, che si è recato oggi allo sportello dello Spisal di Montebelluna per pagare multa. Invece dei soldi aveva con se una mucca del suo allevamento. Doveva pagare la non modica cifra di 1750 euro per una irregolarità nell’inquadramento contrattuale di un collaboratore nel suo stabilimento nei colli del prosecco. I poco elastici funzionari hanno respinto la proposta. Cesare De Stefani è anche il salumiere ideatore dell’Osteria senz’oste. Il gesto, provocatorio è, secondo quanto riporta la Tribuna di Treviso, la sua ennesima battaglia «contro la burocrazia e i burocrati» dopo quella intavolata con il fisco per la stangata alla sua rinomata e unica osteria sulle colline del prosecco a Santo Stefano di Valdobbiadene.