Grave incidente stamane alle 8.40 a Venezia. La nave da crociera MSC Opera sarebbe scarrocciata (deviata lateralmente dalla rotta per l’azione del vento) finendo contro una banchina a San Basilio ed è finita contro un’imbarcazione. A causare lo scarrocciamento sarebbe stata la rottura del cavo di traino del rimorchiatore che trainava la nave da crociera nel porto. In base alle prime notizie vi sarebbe un ferito nella nave e quattro feriti nel battello colpito. Sul posto diverse squadre dei vigili del fuoco anche con i sommozzatori (in aggiornamento, a seguire 11 foto)

Ansa – “La nave di Msc aveva un’avaria al motore, segnalata subito dal comandante. Il motore era bloccato, ma in spinta, perchè la velocità aumentava, come confermano i tracciati Ais”. Lo dice all’ANSA Davide Calderan, presidente della “Rimorchiatori Uniti Panfido”, la società che con due imbarcazioni stava guidando la ‘Opera’ all’arrivo in marittima, prima dell’incidente. I due rimorchiatori hanno cercato di fermare il ‘gigante’, fino a quando un cavo di traino si è rotto, tranciato dall’impatto con il battello fluviale. (Continua…)

Il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, si trova sul posto dell’incidente tra la nave da crociera di ‘Msc’ e il battello turistico, al molo di San Basilio. Brugnaro ha dato conti dell’incidente sul proprio profilo twitter: “Incidente al porto di #Venezia. Nave contro banchina a #sanbasilio. Siamo sul posto insieme alle Forze dell’ordine e mezzi di soccorso”. Sempre sul social, Brugnaro ha anche informato la cittadinanza che è stata annullata la Regata e il Corteo della Sensa, previsti oggi. “In questo momento – aggiunge – dobbiamo dare precedenza ai mezzi di soccorso”.

“L’incidente di oggi al porto di Venezia dimostra che le grandi navi non devono più passare dalla Giudecca. Dopo tanti anni di inerzia, finalmente siamo vicini ad una soluzione definitiva per tutelare sia la laguna che il turismo”. Così su Twitter il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli.