truffa




“La mama dei mona xè sempre incinta”. Lo sa bene un cittadino straniero (extracomunitario) che si è fatto fregare 35 mila euro da una banda di rom, nella prospettiva di un lauto guadagno. E’ accaduto a Campoformido, Comune del Friuli, noto soprattutto perché nel 1797 vi scomparve, con un trattato fra Austriaci e Francesi, la Repubblica di Venezia. L’uomo, di 53 anni -come racconta il Gazzettino- era stato avvicinato nei giorni scorsi da un alcune persone nel posteggio di un bar di Basaldella di Campoformido. Da quell’incontro casuale era nata una discussone sull’investimento di denaro contante, visti i tempi di crisi. Una parola ha tirato l’altra e, alla fine, il cittadino straniero si è convinto: i componenti la banda gli avevano prospettato di ottenere una sorta di interesse immediato, del 25-30%, su una grossa somma di denarocontante. Si tratterebbe, stando a quanto dichiarato dalla vittima, di un importo “liquido” di 24-35mila euro..

Presi gli accordi, la banda rom e l’extracomunitario si sono incontrati: lui ha consegnato la somma in banconote di grossa taglia, per ottenere, in cambio, tagli più piccioli, da 50 e 10 euro. Con questo “passaggio”, avvenuto a Pozzuolo, l’uomo avrebbe intascato soldi in più. Invece ha persotutto perché i malviventi, ottenuti i contanti, si sono dileguati.

PER ESSERE AGGIORNATO ADERISCI AL GRUPPO FACEBOOK “NOTIZIE VENETE CURIOSE” OPPURE VAI ALLA PAGINA FACEBOOK DI VENETIANPOST E RESTA AGGIORNATO