Manca pochissimo. L’autostrada Valdastico Sud è quasi finita. Ultimi giorni di lavori e poi, il 31 agosto, l’inaugurazione definitiva con il taglio del nastro all’altezza dell’ultimo tratto rimasto (Agugliaro-Noventa Vicentina). Sta per finire una delle opere più attese e controverse della storia veneta. Pensata da Piccoli-Rumor-Bisaglia, si è concretizzata in direzione Sud solo nell’ultimo decennio, con l’inaugurazione a capitoli dei diversi tratti, da Vicenza a Canda (Rovigo). Ultimo tratto, il più delicato, quello di Agugliaro, costruito in galleria, sul quale vi è stata una modifica del progetto, dopo una rimostranza, di cui si è sempre parlato ma di cui non si ha mai avuto prova, del principe Carlo d’Inghilterra. Il tratto agugliarese infatti passa a qualche centinaio di metri da Villa Saraceno di Andrea Palladio (Finale di Agugliaro), di proprietà della fondazione inglese The Landmark Trust.
L’appuntamento è per lunedì 31 agosto alle ore 10.30. Ci saranno anche il ministro Delrio e il presidente del Veneto, Luca Zaia. Per l’occasione, essendo questa un grande opera in completamento, è stato invitato anche il premier Matteo Renzi. Non è escluso che il presidente del Consiglio arrivi in Veneto.


VAI ALLA PAGINA FACEBOOK DI VENETIANPOST E RESTA AGGIORNATO