smartphone
Per essere aggiornati sulle notizie e le curiosità del Triveneto iscriviti al gruppo “VENETO NOTIZIE”, oppure clicca ‘mi piace’ sulla pagina Facebook di VENETIANPOST



Non si aspettavano certo di essere vittime della tecnologia le due croate sorprese a rubare in un’abitazione di Trieste. Il proprietario di casa, le ha viste mentre rovistavano nel suo appartamento e le ha fatte arrestare. Tutto questo grazie ad un sistema di videosorveglianza collegato al suo suo smartphone. Le ladre sono due donne croate di 22 e 25 anni e sono state arrestate in flagranza nell’appartamento di via Piccardi a Trieste.
Il proprietario ha immediatamente allertato la questura giuliana e una squadra delle volanti è iuntervenuta e le ha bloccate all’interno del palazzo. Stavano già guadagnando l’uscita.
Le due donne sono state trovate in possesso di alcuni grossi cacciaviti e di una placchetta in plastica rigida usata per far scattare la serratura della porta d’ingresso. Dall’appartamento è stata asportata solamente una mini-cam senza fili, facente parte del sistema di telesorveglianza dell’appartamento, e rinvenuta all’interno di una borsa che le donne portavano al seguito. C.D. e P.D. sono ora al Carcere del Coroneo.
PER ESSERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK: VENETO NOTIZIE