Per essere aggiornati sulle notizie e le curiosità del Triveneto iscriviti al gruppo “VENETO NOTIZIE”, oppure clicca ‘mi piace’ sulla pagina Facebook di VENETIANPOST



Il corpo della ragazza, residente a Conegliano, è stato trovato nella notte tra mercoledì e giovedì a Formeniga, in via Manzana, in una zona boschiva dai poliziotti del commissariato di Conegliano. A portarli sul posto il 19enne di origini moldave, da anni in Italia

Un giovane, Mihai Savciuc di 19 anni, è stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria per l’omicidio della sua ex fidanzata moldava. Il fermo è stato eseguito nella notte dopo che l’indagato ha accompagnato gli investigatori nel luogo dove aveva abbandonato il corpo sulle colline del vittoriese. Le indagini erano iniziate con la scomparsa da casa della ragazza Irina Bakal di 21 anni residente a Conegliano, alcuni giorni fa. Secondo quanto si è appreso, il presunto omicida, anch’egli moldavo, avrebbe confessato alle forze dell’ordine la sua responsabilità affermando che la morte della ex fidanzata sarebbe avvenuta durante una lite, poi degenerata. La giovane donna, di 21 anni, era incinta di sei mesi e lavorava presso alcuni hotel del coneglianese, mentre lui ha 19 anni ed é studente al quarto anno in una scuola media superiore. Secondo quanto avrebbe dichiarato, l’avrebbe colpita violentamente con un sasso uccidendola nel corso di una lite. La giovane aveva cercato l’ex per comuncicargli che era incinta. 
PER ESSERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK: VENETO NOTIZIE




Era incinta di sei mesi la giovane donna di origini moldave uccisa dall’ex fidanzato, anch’egli moldavo, sottoposto a fermo di polizia giudiziaria per omicidio.
La giovane, di 21 anni, il cui corpo è stato fatto trovare sulle colline del vittoriese dallo stesso ex fidanzato, lavorava presso alcuni hotel del coneglianese, mentre lui ha 19 anni ed é studente al quarto anno in una scuola media superiore. Messo alle strette dagli investigatori, dopo che i genitori della ragazza avevano denunciato la scomparsa della congiunta da alcuni giorni, il giovane ha confessato di aver ucciso durante una lite la sua ex colpendola con un sasso alla testa e indicando poi il luogo dove aveva abbandonato il corpo.