Vicenza – Carabinieri arrestano un serbo su mandato europeo ed un italiano per violazione degli arresti domiciliari
Per essere aggiornati sulle notizie e le curiosità del Triveneto iscriviti al gruppo “VENETO NOTIZIE”, oppure clicca ‘mi piace’ sulla pagina Facebook di VENETIANPOST



I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Vicenza hanno arrestato, lunedì mattina, nel corso di un controllo alla circolazione stradale effettuato in città, in via Fusinato, da una pattuglia, Pajikic Goran, serbo 36enne, residente a Vicenza, poiché dagli accertamenti svolti alla Banche Dati della Forze di Polizia è risultato destinatario di una segnalazione di rintraccio e cattura del 05 maggio u.s. del Ministero dell’Interno – Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia – con la quale veniva comunicato di procedere all’arresto provvisorio a richiesta dell’A.G. ungherese, per i reati di immigrazione illecita, favoreggiamento di immigrazione clandestina e reati contro l’umanità: l’uomo è infatti accusato di aver favorito l’ingresso clandestino di cittadini kosovari attraverso i confini austro-ungarici. L’arrestato è stato associato alla casa circondariale di Vicenza.

PER ESSERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK: VENETO NOTIZIE

Sempre a Vicenza, presso una comunità terapeutica, i Carabinieri della locale Stazione hanno invece arrestato Rossato Enrico, valdagnese 21enne, dando esecuzione alla misura cautelare in carcere emessa il 09 maggio dall’Ufficio di Sorveglianza di Verona, avendo egli violato ripetutamente gli obblighi imposti dal regime degli arresti domiciliari a cui era sottoposto presso la predetta comunità. L’arrestato, anche in questo caso, è stato condotto alla casa circondariale di Vicenza.