pioggia veneto



Tempo in netto peggioramento su tutto il Veneto per il week end del 28 febbraio tanto che il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione del Veneto ha emesso poco fa un’Allerta Meteo, dichiarando lo Stato di Attenzione in alcuni bacini e lo Stato di Preallarme in altri per criticità idraulica e idrogeologica; lo Stato di Attenzione su tutta la Regione per vento forte; lo Stato di Attenzione per nevicate per le zone alpine e prealpine sopra i 1.000 – 1.300 metri. La dichiarazione ha valore a partire dalle ore 18 di domani, sabato 27 febbraio, fino alle ore 00.00 dell’1 marzo.

Un’area di bassa pressione si sta isolando al largo della penisola iberica; in seguito si trasferirà sul Mediterraneo generando un flusso di correnti umide che porteranno sul Veneto precipitazioni, anche abbondanti tra domenica e la prima parte di lunedì. In seguito il nucleo di bassa pressione si sposterà sui Balcani, lasciando spazio a condizioni di tempo relativamente più stabile e soleggiato.
Ecco le previsioni dell’ARPAV PER LA PIANURA VENETA
Sabato 27. In prevalenza molto nuvoloso o coperto.
Precipitazioni. Probabilità in aumento fino ad alta (75-100%) già dalla mattinata di precipitazioni sparse inizialmente deboli, moderate nella seconda parte della giornata.
Temperature. Minime in aumento, massime in diminuzione.
Venti. Moderati al mattino, anche tesi nella seconda parte della giornata, provenienti da nord-est.
Mare. Da poco mosso, in intensificazione fino a mosso in serata.
Domenica 28. Tempo perturbato con cielo in prevalenza coperto.
Precipitazioni. Probabilità alta (75-100%) di fenomeni estesi di moderata o forte intensità. Precipitazioni persistenti, abbondanti su zone centro-settentrionali, o localmente molto abbondanti sulle zone pedemontane, un po’ meno frequenti e con quantitativi contenuti verso sud. Possibili fenomeni anche a carattere di rovescio od occasionale temporale specie in serata.
Temperature. In aumento.
Venti. Tesi, a tratti forti nord-orientali, salvo lungo la costa dove saranno sud-orientali nella prima parte della giornata.
Mare. Mosso o molto mosso, soprattutto nella seconda parte della giornata.

Lunedì 29. Molto nuvoloso o coperto con precipitazioni estese e a tratti di forte intensità nella prima parte della giornata. Probabile attenuazione e diradamento dei fenomeni dal pomeriggio/sera. Venti ancora tesi al mattino, in successiva attenuazione. Temperature senza notevoli variazioni o localmente in calo le minime e in aumento le massime.
Martedì 1. Iniziale residua nuvolosità a cui seguiranno crescenti schiarite; precipitazioni generalmente assenti. Temperature minime in diminuzione, massime in aumento.

PREVISIONI MONTAGNA VENETA
Oggi un piccolo asse di saccatura transiterà sulla nostra regione nel tardo pomeriggio/sera, apportando aria di nuovo umida con molta nuvolosità e qualche sporadico fenomeno, ma per ora il sole è presente. Il tutto in contesto freddo. Sabato si avvicinerà un profondo minimo depressionario dalla Spagna, che richiamerà correnti meridionali d’aria meno fredda e molto umida con peggioramento del tempo nel pomeriggio/sera. Domenica e lunedì la suddetta depressione interesserà direttamente le Alpi orientali, provocando un episodio di forte maltempo con molta neve in quota e piogge abbondanti alle quote più basse. Martedì una dorsale riporterà il sole con clima di nuovo più freddo sui monti.

Sabato 27. Al mattino cielo molto nuvoloso per estesa nuvolosità stratiforme. Saranno già probabili le prime deboli precipitazioni sparse. Al pomeriggio peggioramento del tempo con nuvolosità sempre più intensa e fenomeni via via più diffusi. Clima freddo con debole escursione termica diurna a tutte le quote.
Precipitazioni. Al mattino probabilità medio-bassa (30/40%)per prime deboli e sporadiche precipitazioni. Al pomeriggio aumento della probabilità (90/100%) con graduale estensione ed intensificazione del fenomeni, che risulteranno di moderata intensità alla sera. Il limite della neve sarà sui 600/800 m in caso di qualche fenomeno al mattino, poi si rialzerà fino sugli 800/1000 m.
Temperature. Minime in lieve rialzo nelle valli ed in calo in alta quota; massime in calo nelle valli e in leggera ripresa in quota. Su Prealpi a 1500 m min -4°C max -2°C, a 2000 m min -6°C max -4°C. Su Dolomiti a 2000 m min -7°C max -5°C, a 3000 m min -13°C max -10°C.
Venti. Nelle valli deboli-variabili; in quota da deboli a moderati da Sud Sud-Est, in rinforzo fino a moderati tesi alle quote più alte al pomeriggio, a 5-20 km/h a 2000 m, a 15-40 km/h a 3000 m.

Domenica 28. Spiccato maltempo con cielo coperto e precipitazioni diffuse continue ed abbondanti su tutti i settori, specie sulle Prealpi e Dolomiti meridionali, dove potranno essere di forte intensità. La neve cadrà copiosa oltre i 1200/1400 m. Clima fresco, uggioso con debole escursione termica.
Precipitazioni. Probabilità molto alta (100%) per diffuse precipitazioni di moderata intensità, a tratti anche forti. Il limite della neve sarà sui 700/900 m al mattino, poi si rialzerà fino sui 1200/1300 m sulle Prealpi e rimarrà attorno ai 1000/1100 m sulle Dolomiti, localmente fino sugli 800 m in caso di fenomeni forti. Tra sabato pomeriggio e domenica sera sono previsti complessivamente 60/90 mm con punte di 100/120 mm sulle Prealpi e alcuni settori delle Dolomiti meridionali (punte di 140 sulle Lessini) con altrettanti cm di neve sopra i 1600/1800 m, apporti anche maggiori in alta quota per neve soffice, mentre sotto i 1500 m, la pesantezza della neve ridurrà gli spessori effettivi (40/50 cm attorno ai 1200 m sulle Dolomiti, meno sulle Prealpi).
Temperature. In generale lieve aumento. Su Prealpi a 1500 m min -1°C max 1°C, a 2000 m min -3°C max -1°C. Su Dolomiti a 2000 m min -4°C max -2°C, a 3000 m min -9°C max -7°C.
Venti. Nelle valli generalmente deboli; in quota da deboli a moderati/tesi da Sud-Est, anche forti su dorsali prealpine. a 15-30 km/h a 2000 m, a 30-50 km/h a 3000 m.

Tendenza

lunedì 29. Persistenza del forte maltempo tra la notte ed il mattino con cielo coperto e precipitazioni diffuse e sempre di moderata o a tratti di forte intensità. La neve cadrà sui 1000/1200 m, anche sui 700/900 m a fine episodio e localmente più in basso sulle Dolomiti. Attenuazione del maltempo al pomeriggio. fino ad esaurimento alla sera. Temperature massime in leggero calo. Venti moderati da Sud-Est in quota, da Nord-Est sotto.

martedì 1. Netto miglioramento del tempo con molto sole, cielo sereno ed aria tersa. Probabile nubi basse mattutine sulle Prealpi. Arrivo di nubi alte alla sera. Temperature in generale calo, eccetto le massime nelle valli, che saranno in ripresa. Venti moderati dai quadranti settentrionali in quota

PER ESSERE AGGIORNATO ADERISCI AL GRUPPO FACEBOOK “NOTIZIE VENETE CURIOSE” OPPURE VAI ALLA PAGINA FACEBOOK DI VENETIANPOST E RESTA AGGIORNATO