Diversi casi di truffa dell’avvocato sono stati segnalati in Veneto negli ultimi mesi. Si tratta di abilissimi ‘attori’ che raggirano anziani facendosi consegnare denaro con una tecnica ormai consolidata. Per questo è necessario diffondere questo tipo di notizie affinché in futuro, altri anziani non cadano nella trappola. A Vicenza città nelle scorse settimane almeno due episodi. L’ultimo, invece, lunedì scorso a Padova. Un falso avvocato ha telefonato a casa di un’anziana riferendo che il figlio era stato coinvolto in un incidente e che erano necessari dei soldi per poterlo tirare fuori dai guai. Poco dopo la telefonata l’uomo si è presentato a casa della donna in via Poerio e si è fatto consegnare 500 euro in contanti ed alcuni gioielli. Solo dopo l’anziana ha saputo che il figlio in realtà stava bene e che era stata truffata. Spesso le persone prese di mira, in preda ad agitazione o choc, non fanno la cosa giusta, cioé non chiamano subito le forze dell’ordine oppure non si accertano che il figlio stia bene. Proprio questi finti avvocati, o finti rappresentanti delle forze dell’ordine, riferiscono che non è possibile mettersi in contatto con il figlio o la figlia, perché questi sarebbero trattenuti in attesa di sviluppi. Purtroppo la chiamata alle forze dell’ordine è quasi sempre tardiva e avviene una volta che i malfattori si sono dileguati.

 

PER ESSERE AGGIORNATO ADERISCI AL GRUPPO FACEBOOK “NOTIZIE VENETE CURIOSE” OPPURE VAI ALLA PAGINA FACEBOOK DI VENETIANPOST E RESTA AGGIORNATO