borseggiatori minorenni

 (immagine archivio)

Per essere aggiornati sulle notizie e le curiosità del Triveneto iscriviti al gruppo “VENETO NOTIZIE”, oppure clicca ‘mi piace’ sulla pagina Facebook di VENETIANPOST



Hanno rispettivamente 12 e 13 anni.
Lei di origine romena e lui proveniente dalla Bosnia, entrambi privi di documenti, sono stati bloccati ieri sul piazzale esterno della Stazione Ferroviaria di Venezia S.L. dagli agenti della Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polizia Ferroviaria per il Veneto impegnati in uno specifico servizio antiborseggio.
I due ragazzini erano stati visti girovagare all’interno della stazione frequentando i luoghi maggiormente affollati quali la biglietteria e il bar. Sebbene fossero ben curati nell’aspetto, tanto potersi mescolare senza alcun problema tra i turisti, avevano insospettito gli agenti i quali erano stati colpiti dal fatto che i due, poco più che bambini, non si accompagnassero con nessun adulto.
Seguiti a distanza nei loro spostamenti, poco dopo, venivano visti accodarsi ad una coppia di turisti mediorientali che portavano al seguito un paio di valige e la donna, anche una borsa a tracolla.
Nella circostanza il ragazzino aveva indicato alla sua complice che quelle potevano essere le prede giuste, pertanto la ragazzina si sfilava immediatamente lo scialle che portava sulle spalle portandoselo a copertura del braccio destro.
Mentre la coppia di turisti si avviava verso Lista di Spagna, lui tentava di borseggiare in movimento la donna, favorita dalla piccola complice che tentava di distrarre la coppia di turisti, urtandoli dal lato opposto sul quale stava operando la sua complice.

PER ESSERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK: VENETO NOTIZIE

In quel momento però le condizioni non si rivelavano ancora quelle più propizie e la ragazzina desisteva nel suo intento. Alcuni passi dopo la coppia di turisti, che si muoveva in modo impacciato tra i numerosi turisti, faceva una brevissima sosta. Ecco che il ragazzino fa nuovamente finta di inciampare inavvertitamente sui bagagli della coppia di turisti e lei con mossa fulminea, coprendo i movimenti con lo scialle, apre la cerniera della borsa della signora e afferra il portafogli e tenta di allontanarsi, ma viene immediatamente bloccata dagli agenti che avevano seguito attentamente tutta la scena.
Gli accertamenti esperiti a carico dei due ragazzini hanno confermato che l’abilità dimostrata dai due era frutto di una “carriera” già bene avviata. Entrambi si erano già resi protagonisti di fatti analoghi nelle principali città italiane.
Risultati privi di dimora e non essendo stato possibile rintracciare gli esercenti la patria potestà sono stati affidati a due comunità per minorenni.
Il portafogli oggetto del furto è stato riconsegnato integro del contenuto alla derubata.