Autentico terrore nelle strade del Veneto, dove dei banditi a bordo di un’Audi gialla rubata con targa svizzera hanno imperversato (e stanno imperversando nel territorio, fuggendo a folle velocità. Sono stati avvistati nel territorio bassanese ieri sera, l’altra sera nel trevigiano. Ieri sera una tragica corsa con l’auto segnalata in diversi punti. Prima vi è stato uno scontro a fuoco nel triestino, poi i banditi si sono diretti verso il Veneto, percorrendo ad altissima velocità contromano il passante di Mestre. Sono usciti a Montebello Vicentino, poi nel bassanese ancora, poi sono stati avvistati a Carmignano e Fontaniva, poi nel bellunese. Quando hanno percorso ad una velocità di 260/270 km orari il passante di Mestre dove hanno incrociato un’auto che ha tentato di evitarli. A bordo la 58 enne Elena Alexandrova Belova, morta sul colpo dopo che si è schiantata. Continuano estenuanti le ricerche dei criminali.

 

L’auto è un’Audi Rs4 di colore giallo con targa svizzera. Nella serata di domenica i banditi avevano colpito anche ad Abano Terme tentando un furto in via Ghislandi. Erano stati inseguiti dai carabinieri e l’inseguimento era sfociato in uno scontro a fuoco. Dopo diversi avvistamenti lo scontro a fuoco nella Venezia Giulia, dopo che erano stati prima intercettati dalla polizia di Gorizia e poi a Prosecco. Ovviamente chiunque avvistasse l’auto con targa svizzera ticinese TI 123 184 dovrà avvertire le forze dell’ordine

PER ESSERE AGGIORNATO ADERISCI AL GRUPPO FACEBOOK “NOTIZIE VENETE CURIOSE” OPPURE VAI ALLA PAGINA FACEBOOK DI VENETIANPOST E RESTA AGGIORNATO