wifi
Per essere aggiornati sulle notizie e le curiosità del Triveneto iscriviti al gruppo “VENETO NOTIZIE”, oppure clicca ‘mi piace’ sulla pagina Facebook di VENETIANPOST



A causa di un virus che ha attaccato le antenne wi-fi prodotte da una azienda statunitense (“Ubiquiti”) nella sola provincia di Vicenza si stima che sia mancata la connessione a internet da sabato scorso a circa 10mila utenti, altre migliaia in tutto il Veneto.
I principali fornitori di servizi internet “senza fili” in provincia interessati all’attacco virale sono Mediaveneto.it, IpRoute, WifiWeb ed E4A.
Gli operatori stanno lavorando alacremente 24 ore su 24 da sabato scorso e contano di risolvere tutti i problemi nel giro di 24-48 ore.
Nel fine settimana la fabbrica costruttrice ha fornito gli aggiornamenti del software di gestione delle antenne, ma Mediaveneto e IpRoute stanno ulteriormente alzando le barriere contro eventuali attacchi da virus che interessano questo tipo di apparati radio. Fortunatamente la dorsale di Mediaveneto (utenti home) e IpRoute (utenti aziendali) non è stata intaccata.
Alcuni utenti sono “recuperabili” da remoto, ma nella maggior parte dei casi bisogna intervenire in loco per ri-configurare gli apparati con il nuovo software. Per segnalazioni guasti: www.mediaveneto.itPER ESSERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK: VENETO NOTIZIE

COSA COMBINA IL VIRUS SULLE ANTENNE UBIQUITI
Di fatto il virus in questione una volta che si è installato sugli apparati, per 18 ore utilizza l’antenna per autodiffondersi verso tutti gli altri impianti simili che può raggiungere. Alla fine del ciclo di 18 ore cancella ogni software riportando l’antenna al cosiddetto stato di fabbrica.

Mediaveneto e IpRoute informano infine che possono inviare agli utenti esperti (su richiesta) il software da reinstallare sull’apparato ricevente di casa o della sede aziendale.