cronaca

PER ESSERE AGGIORNATO ADERISCI AL GRUPPO FACEBOOK “NOTIZIE VENETE” OPPURE VAI ALLA PAGINA FACEBOOK DI VENETIANPOST



DUE NOMADI PICCHIANO SELVAGGIAMENTE DONNA
PADOVA – Violenta rissa che ha visto coinvolti due nomadi e una donna moldava giovedì pomeriggio a bordo del tram di Padova. Ancora ignote le ragioni del litigio. Ciò che è certo è che il tutto è finito alle mani, tra schiaffi e calci. Ad aver la peggio la moldava, trasportata al pronto soccorso sanguinante e con un occhio completamente tumefatto. Sul posto è subito intervenuta la polizia, avvertita dagli altri passeggeri del tram. Rintracciate le due nomadi sono state portate in questura e potrebbe essere indagate d’ufficio sulla base della gravità della prognosi della moldava. Il tram è rimasto fermo almeno un’ora prima di poter ripartire.
LE BADANTI CHE MENANO LE ANZIANE
ESTE – I carabinieri della compagnia di Este (Padova) alle prime luci dell’alba di oggi hanno eseguito due ordinanze di custodia cautelare nei confronti di due donne italiane, di 45 e 21 anni, responsabili di una efferata rapina avvenuta il 16 dicembre scorso ai danni di due anziane sorelle di Megliadino San Fidenzio (Padova). Gli investigatori hanno ricostruito le fasi della rapina durante la quale le due anziane erano state legate e sequestrate per ore, arrivando alle due donne arrestate, madre e figlia, entrambi badanti per conto delle vittime. Le indagini dei Carabinieri sono ancora in corso per accertare la responsabilità di altri complici.

LE INTIMIDAZIONI ALLA PROSTITUTA COL CAYENNE
VICENZA – Il mercato del sesso nella parte Ovest di Vicenza si fa sempre più agguerrito, al punto che le stesse prostitute (ma soprattutto i loro protettori) si contendono le diverse zone arrivando alle minacce.
Nella notte fra martedì e mercoledì qualcuno ha lasciato un avvertimento ad una rumena di 28 anni (iniziali D.E.C.) residente in via Benedetto Marcello, laterale di viale San Lazzaro. Un bigliettino con poche ma chiare parole, “Te ne devi andare”, è stato lasciato sulla sua porta di casa. Non solo, per rendere il messaggio ancora più chiaro, il finestrino della porta anteriore sinistra della sua Porsche Cayenne con targa rumena è stato mandato in frantumi. Ad accorgersene un residente in zona che allertato la polizia. La vittima ha riferito agli agenti che non è la prima volta che viene minacciata.