panetto cocaina



Un’idea pessima, a tal punto che ci ha rimesso la vita. Un tunisino di 32 anni, Mohamed El Arabi Ajmi, conosciuto come “Arbi”, regolare in Italia e con numerosi precedenti legati allo spaccio, è morto per aver ingoiato un panetto di cocaina dopo essere stato fermato dalla Guardia di Finanza del comando provinciale di Vicenza. E’ accaduto ieri sera a Vicenza nel parcheggio esterno del supermercato Prix di viale San Lazzaro. L’uomo si trovava a bordo della sua Mercedes. Quando i finanzieri hanno bussato al finestrino, ha reagito ingoiando un intero panetto di cocaina che aveva in mano. Nel giro di pochi minuti è morto per overdose. L’uomo era sposato con una donna vicentina.

 

Quando i finanzieri si sono presentati ha cercato inizialmente di fuggire e nello stesso tempo ha cominciato a morsicare il panetto che aveva in mano. La fuga è durata poco perché si è sentito male in pochi secondi e si è accasciato a terra. Sul posto è giunta un’ambulanza del suem 118 dall’ospedale San Bortolo e i sanitari hanno cercato inutilmente di rianimarlo. Nell’auto tracce di cocaina. La Procura di Vicenza ha aperto un’inchiesta.

PER ESSERE AGGIORNATO ADERISCI AL GRUPPO FACEBOOK “NOTIZIE VENETE CURIOSE” OPPURE VAI ALLA PAGINA FACEBOOK DI VENETIANPOST E RESTA AGGIORNATO