x maltempo
Per essere aggiornati sulle notizie e le curiosità del Triveneto iscriviti al gruppo “VENETO NOTIZIE”, oppure clicca ‘mi piace’ sulla pagina Facebook di VENETIANPOST



Prima di riportare le previsioni meteo per il week end in Veneto, secondo cui la svolta estiva tarderà ancora a venire, vale la pena di parlare del Nord Europa dove vi è un’estesa situazione di emergenza.
PARIGI – La situazione più drammattica si registra in Francia e Germania, dove cinque persone sono morte e quattro risultano disperse tanto che il governo francese dichiarerà, mercoledì prossimo al Consiglio dei ministri, lo stato di catastrofe naturale. La situazione peggiore è a Parigi, dove la Senna ha raggiunto i 4,9 metri e minaccia la città. Si tratta del livello più alto dal 2001. Nella città l’allarme è alto, e si prevede che il livello del fiume domani salirà ulteriormente raggiungendo un livello di 5,60 metri. Si tratterebbe di una piena superiore a quella disastrosa del 1910. Nelle prossime ore dovrebbe essere chiusa la metropolitana e domani sarà chiuso il Museo del Louvre per mettere in salvo le opere che si trovano nei sotterranei. “L’obiettivo è spostare le opere situate in zone vulnerabili alle inondazioni, spostandole ai piani più alti”, si legge in una nota. E sull’altra sponda della Senna, Il Musée d’Orsay ha messo in atto un piano di protezione, con in particolare una verifica della strumentazione tecnica e delle installazioni. E per evitare il peggio sono stati chiusi fino a nuovo ordine anche i tanti ristoranti, locali, discoteche sui Lungosenna, come anche i barconi aperti al pubblico.
VITTIME – Dall’inizio della settimana sono 10 le vittime del maltempo tra Francia e Germania, di cui 6 tra ieri e oggi. E’ la Germania ad avere un bilancio più drammatico: sono infatti tre le vittime tedesche scoperte dai sommozzatori in un’abitazione inondata a Simbach am Inn, città bavarese di 10mila abitanti. Infine il corpo senza vita di una donna è stato poi trovato in un fiume nella vicina città di Julbach: la donna era aggrappata a un tronco d’albero. In due distretti di Rottal-Inn e Passau, in Baviera meridionale al confine con l’Austria, è stato decretato lo stato di “catastrofe”. Le acque hanno tagliato strade e ponti e obbligato molti abitanti a rifugiarsi sui tetti. In serata, secondo l’operatore locale Bayernwerk, 9mila case sono rimaste senza elettricità.
x maltempo1
(foto: il maltempo nel Sud della Germania)
LE PREVISIONI METEO PER IL VENETO (ARPAV)
Venerdì 3. Alternanza di nuvolosità variabile e rasserenamenti.
Precipitazioni. Probabilità bassa (5-25%) fino al mattino e in serata, nel pomeriggio da medio-bassa (25/50%) su costa e zone limitrofe a medio-alta (50/75%) altrove. Ci saranno piovaschi, rovesci o temporali in prevalenza di breve durata, più probabili nelle ore pomeridiane, che nel corso della giornata interesseranno il territorio in modo da locale a diffuso andando dalla costa alla pedemontana con quantitativi generalmente scarsi e localmente contenuti.
Temperature. In leggero aumento rispetto a giovedì; valori notturni un po’ sopra la media, valori diurni un po’ sotto la media.
Venti. Prevalentemente deboli con direzione variabile, a tratti rinforzi durante i temporali.
Mare. Poco mosso.

PER ESSERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK: VENETO NOTIZIE

Sabato 4. Alternanza di nuvolosità variabile e rasserenamenti.
Precipitazioni. Probabilità bassa (5-25%) fino al mattino e in serata, nel pomeriggio da medio-bassa (25/50%) su costa e zone limitrofe a medio-alta (50/75%) altrove. Attesi altri piovaschi, rovesci o temporali in prevalenza brevi, più probabili nelle ore pomeridiane, che in giornata interesseranno il territorio in modo da locale a diffuso andando dalla costa alla pedemontana.
Temperature. In leggero aumento rispetto a venerdì.
Venti. Prevalentemente deboli con direzione variabile, a tratti rinforzi durante i temporali.
Mare. Poco mosso.

Tendenza
Domenica 5. Alternanza di nuvolosità variabile e rasserenamenti, con rovesci o temporali più probabili nel pomeriggio e in prossimità dei rilievi. Temperature in aumento di notte e in calo di giorno rispetto a sabato.
Lunedì 6. Prevalente variabilità, tratti di instabilità più probabili nelle ore pomeridiane e verso i rilievi. Temperature in aumento rispetto a domenica.

PER ESSERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK: VENETO NOTIZIE