terremoto
Per essere aggiornati sulle notizie e le curiosità del Triveneto iscriviti al gruppo “VENETO NOTIZIE”, oppure clicca ‘mi piace’ sulla pagina Facebook di VENETIANPOST



Nell’ultima telefonata alla sua ragazza, ieri sera, aveva annunciato l’intenzione di togliersi la vita. E la giovane aveva lanciato l’allarme. Purtroppo le speranze di ritrovare vivo uno studente di Murano si sono spente stamani, quando i carabinieri lo hanno ritrovato in una zona verde dell’isola. Avrebbe compiuto 18 anni tra pochi giorni. Da qualche tempo soffriva di uno stato depressivoed era seguito per questo. Nessun dubbio sulla natura della tragedia, tanto che l’autorità giudiziaria ha subito dato il nulla osta alla sepoltura.

VENEZIA – HALLOWEEN E DROGA
I finanzieri del Comando Provinciale di Venezia, in occasione di Halloween, hanno pianificato una attività di controllo economico del territorio, sia in Venezia centro storico che a Mestre, con l’impiego di sette pattuglie automontate o appiedate del I Gruppo di Venezia e di 4 unità cinofile. Nel centro storico lagunare, i “Baschi Verdi” hanno effettuato numerosi controlli nelle zone della movida serale, tra Campo Santa Margherita, Rialto e Strada Nuova. A Mestre, i controlli si sono concentrati alla stazione ferroviaria, nei pressi del parco della Bissuola e nella zona di Via Monte San Michele, dove si allestiscono zone di spaccio di stupefacenti maggiormente frequentate da spacciatori e clienti. Numerose le persone e le autovetture controllate dalle Fiamme Gialle con il prezioso ausilio delle proprie unità cinofile. Proprio la presenza di “Lasko”, il più giovane dei cani antidroga della Guardia di Finanza di Venezia, ha spaventato e messo in fuga un cittadino nigeriano a Mestre, nei pressi di Via Monte San Michele.
PER ESSERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK: VENETO NOTIZIE

I finanzieri lo hanno prontamente inseguito, bloccandolo dopo una breve colluttazione: nel corso della perquisizione personale sono stati trovati 50 grammi di marjuana ed altre dosi di sostanze stupefacenti pronte per essere vendute. Il nigeriano è stato tratto in arresto per spaccio di stupefacenti e per resistenza a pubblico ufficiale. Complessivamente, 16 persone sono state segnalate al Prefetto di Venezia per uso di sostanze stupefacenti, quattro patenti di guida sono state ritirate ed un cittadino extracomunitario è stato denunciato alla Procura della Repubblica per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. Sequestrate diverse dosi di cocaina, eroina, hascisc, marjuana e droghe sintetiche.