made-in-veneto
Per essere aggiornati sulle notizie e le curiosità del Triveneto iscriviti al gruppo “VENETO NOTIZIE”, oppure clicca ‘mi piace’ sulla pagina Facebook di VENETIANPOST



Tre chili e mezzo di cocaina purissima destinata allo spaccio in laguna sono stati sequestrati ieri sera alla barriera di Venezia dai finanzieri. Ai due albanesi, tratti in arresto, B.X di anni 48 e G.D. di anni 27, che viaggiavano su un’auto NCC, sono stati sequestrati anche 100 mila euro in contanti, in banconote di piccolo taglio. Il fermo è avvenuto con il prezioso supporto della Polizia Stradale, per il controllo delle principali via di accesso alla città. Le Fiamme Gialle hanno immediatamente notato la brusca manovra di arresto effettuata dall’autovettura a noleggio. All’interno di una busta gialla sul sedile posteriore, nascosti solo da alcuni indumenti, sono stati trovati tre panetti di cocaina, del peso di oltre 1 kg. ciascuno. Per lo sviluppo degli accertamenti sulle persone fermate i Baschi Verdi si sono avvalsi anche della collaborazione dei colleghi del Nucleo Polizia Tributaria di Venezia. Accanto alla busta, inoltre, è stato rinvenuto uno zaino contenente il probabile provento di una precedente cessione: circa 104.000 euro suddivisi in 6 involucri, avvolti con cellophane trasparente. Inevitabili per i due albanesi le manette ed il successivo accompagnamento presso la casa circondariale di Venezia. Il conducente dell’autovettura, cittadino italiano, è stato rilasciato al termine delle attività, perché risultato non a conoscenza del reale contenuto dei bagagli dei suoi clienti.

PER ESSERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK: VENETO NOTIZIE