tv
SICCITA’: DICHIARATO STATO DI GRAVE PERICOLOSITA’ PER INCENDI BOSCHIVI IN VENETO
Per essere aggiornati sulle notizie e le curiosità del Triveneto iscriviti al gruppo “VENETO NOTIZIE”, oppure clicca ‘mi piace’ sulla pagina Facebook di VENETIANPOST



Viste le condizioni meteo-climatiche e vegetazionali, è stato dichiarato lo stato di grave pericolosità per gli incendi boschivi per i territori comunali a rischio rispettivamente delle province di Belluno-Treviso e della Provincia di Vicenza.

Ne dà notizia l’Assessore regionale alla Protezione Civile Gianpaolo Bottacin.

Fino alla comunicazione di revoca dello stato di grave pericolosità per gli incendi boschivi, sono pertanto vietate tutte le operazioni che possono creare pericolo o possibilità di incendio in aree boscate, cespugliate o arborate, e comunque entro la distanza di cento metri dai medesimi terreni. Per le trasgressioni a tali divieti si applicano le sanzioni previste dalla Legge 21 novembre 2000, n. 353 e dalle Prescrizioni di Massima e di Polizia Forestale vigenti.
PER ESSERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK: VENETO NOTIZIE

AGGIORNAMENTO 29 dicembre 2016
Com’era già avvenuto ieri per le aree a rischio delle province di Belluno, Treviso e Vicenza, viste le contingenti condizioni meteo-climatiche e vegetazionali è stato dichiarato oggi lo stato di grave pericolosità per i territori comunali della provincia di Verona esposti al rischio di incendi boschivi.

A darne comunicazione è l’assessore regionale alla Protezione Civile Gianpaolo Bottacin.

Fino a quando non verrà revocato, sono pertanto vietate tutte le operazioni che possono creare pericolo o possibilità di incendio in aree boscate, cespugliate o arborate, e comunque entro la distanza di cento metri dai medesimi terreni. Per le trasgressioni a tali divieti si applicano le sanzioni previste dalla Legge 21 novembre 2000, n. 353 e dalle Prescrizioni di Massima e di Polizia Forestale vigenti.