Per essere aggiornati sulle notizie e le curiosità del Triveneto iscriviti al gruppo “VENETO NOTIZIE”, oppure clicca ‘mi piace’ sulla pagina Facebook di VENETIANPOST



Fra i dossier aperti alla Casa Bianca Donald Trump ne troverà tra breve uno in arrivo da un paese italiano di cui (probabilmente) non conosceva l’esistenza: Piombino Dese, provincia di Padova. E’ la lettera – dall’attacco confidenziale, “Dear Mr. President…” – che gli ha scritto il sindaco Pierluigi Cagnin, per perorare la causa di 48 lavoratori a rischio licenziamento dello stabilimento Riello, controllato al 70% dalla statunitense UTC (United Technologies Corporation), settore della climatizzazione. A pochi mesi dall’ingresso americano, dal Connecticut è arrivata la decisione di chiudere la fabbrica di Piombino. Si ‘salveranno’ dei 72 dipendenti solo 24 tecnici, ricollocati in altre sedi. Così il giovane sindaco ha preso carta e penna rivolgendosi al nuovo inquilino della Casa Bianca. Ciò sulla base dell’azzardato ‘parallelo’ – ha spiegato alla stampa locale – che se “bisogna favorire gli americani in America, come afferma Trump, ne deriva per conseguenza che bisogna favorire gli italiani in Italia”.

PER ESSERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK: VENETO NOTIZIE