Ha guidato per 38 km contromano lungo l’autostrada Valdastico verso Rovigo e per altri 30 in direzione nord, seminando il panico fra gli altri automobilisti nella nebbia, a bordo di una Fiat Panda. E’ successo nella notte di Natale e protagonista è un uomo di 61 anni di Rovolon in provincia di Padova. L’uomo è entrato a Montegaldella ed ha percorso il tratto verso Rovigo fino a Badia Polesine, imboccando la carreggiata nord dell’autostrada Valdastico ma dirigendosi poi verso sud ad una velocità media di 70 km all’ora. Non solo, arrivato a Badia è uscito dal casello abbattendo la sbarra ed è rientrato in autostrada ripercorrendo lo stesso tratto ma anche questa volta in senso contrario.

La sua corsa è finita dopo 30 km dopo che l’uomo aveva superato il casello di Albettone, quando una pattuglia della Polizia Stradale lo ha inseguito e fermato costringendolo a frenare contro il guardrail.

L’uomo aveva un tasso alcolemico di 1,49 g/litro. Gli è stata sospes la patente, è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza