Trovata con un coltello in tribunale, risponde: “La prossima volta io torna con pistola”. E’ accaduto a Vicenza, dove una donna di 58 anni nomade è stata bloccata dalla sicurezza del palazzo di giustizia berico. In borsa un coltello. Quando gli è stata trovata l’arma ha prima cercato di scaricare la colpa sul nipotino e poi ha minacciato di tornare con una pistola. Era presente in tribunale con tutta la famiglia lunedì per assistere ad un processo per direttissima nel quale una nipote era stata accusata di tentato furto. Nascondeva l’arma all’interno di un foulard. Ha prima cercato di nasconderla e poi è stata accompagnata agli uffici di polizia giudiziaria dichiarando che il nipote avrebbe nascosto l’arma nel foulard a sua insaputa. Da pubblico ad un processo, la donna è stata quindi denunciata dalle forze dell’ordine. E’ passata alle minacce quando è stata identificata


VAI ALLA PAGINA FACEBOOK DI VENETIANPOST E RESTA AGGIORNATO